APPELLO AL PRESIDENTE CONTE AL MINISTRO SPERANZA, E ALLA PROTEZIONE CIVILE. SBLOCCATE LE FORNITURE ALLE NOSTRE AZIENDE FORNITRICI DI DPI. NON POSSIAMO LAVORARE IN SICUREZZA !

Premettendo che ora è ancora impossibile stabilire una data, visto l’andamento epidemiologico ad oggi, della abolizione del decreto che ci impedisce di lavorare, tranne che per le urgenze, dobbiamo pensare che prima o poi si ripartirà, in modo graduale, e in sicurezza nostra (dello staff), ma anche del paziente.

Attualmente siamo la categoria più a rischio di contrarre l’infezione insieme agli Igienisti Dentali, lavoriamo solo per urgenze non differibili , solo, gli Igienisti Dentali sono fermi. Ricordo che sul campo sono deceduti più di 15 Dentisti causa il covid 19.

A preoccuparci nella ripresa è il portatore sano del coronavirus, colui che è asitomatico e che nel questionario che ci compila è ignaro di quello che scrive. Da qui noi se non siamo ben protetti, potremmo essere untori e diffondere nuovamente il virus, che per sua natura è ciclico e si diffonde o moltiplica velocemente.

Ogni giorno abbiamo urgenze serie dove dobbiamo aprire i denti, curarli, togliere il dolore. I farmaci che prescriviamo non possono prenderli per tutta la quarantena, Molti pazienti si sono fatti già 2 cicli.

Chi di noi sta continuando a curare normalmente (e sono in pochi) si assume tutta la responsabilità medico legale. Anche perchè non esiste ancora un protocollo da attuare per questa pandemia SARS-coV 2.

Chi fa le urgenze in ottemperanza del decreto sta esaurendo i presidi DPI.

Il nostro appello e penso di parlare a nome di moltissimi Odontoiatri Italiani, che sono ora a busta Zero, con almeno i dipendenti in cassa Integrazione è quello:

  1. Sbloccate la distribuzione e la produzione di dpi per gli odontoiatri nelle aziende distributrici: A) Mascherine fp3, m. chirurgiche , copri scarpe, tute con cappuccio, guanti, occhiali avvolgenti, dispositivi a caschetto con visiera e areazione, Purificatori ambientali di aria.Prodotti per disinfettare pavimenti e tutte le superfici.
  2. Creare con ISS e i Rappresentanti Odontoiatrici e Igienisti un Protocollo unico per tutte le possibili infezioni per via aerea, virali e batteriche Come i Pneumococchi (la legionella per ora tra acqua e condizionatori è sotto controllo) sanguinea, già in vigore da anni.(HBV, Hcv, HIV 1e2,Cmv, EBV, anche salivare).
  3. Vigilare sui prezzi che sono aumentati a dismisura.

Questo al fine di poter curare tutti i pazienti in attesa in questo periodo di Pandemia, che stanno utilizzando molti antibiotici, che contrasta il possibile aumento di antibiotico resistenza. Ma non solo di poter riprendere le lavorazioni interrotte protesiche e Ortognatodontiche nei bambini e negli adulti, pre pandemia sospese.

Speriamo che questo appello sia preso in considerazione e arrivi sul tavolo del Decreto di Aprile.

La Redazione di Fuori dai Denti Odontoiatria

Ferrari Gino Eugenio

Lascia un commento