RICORDATI!!!!! I SEPARATORI DI AMALGAMA, ECCO UN PREVENTIVO E ALTRI PROMEMORIA PER IL 2018

 

 

Dal 1 GENNAIO DEL 2019 , saranno obbligatori i SEPARATORI DI AMALGAMA SU OGNI RIUNITO, CON IL PROBABILE POTENZIAMENTO DEGLI ASPIRATORI A SECONDA DI QUANTI RIUNITI uno studio possiede.

Per ora i nuovi studi appena assemblati hanno già i nuovi separatori, ma chi non lo farà entro il 1/1/19 incorrerà in gravi sanzioni pecuniarie.

Abbiamo chiesto un preventivo da una ditta rinomata, la quale ha richiesto:

1 turbo smart A scarenato con idrociclone 18 alim.220 1,5kw €2400,00+iva

n 1 valvola per scarico bacinella Durr 660 cad. + iva

mano d’opera 300€.

Cosi’ in tutto, potremmo avere  per un riunito 4.026,00€ per ogni riunito in più sono 600€ più iva.

 

INOLTRE RICORDATEVI TUTTE LE SCADENZE E I DOVERI CHE OGNI USL E REGIONE CI IMPONE:

-Vi ricordiamo inoltre di controllare le scadenze della verifica messa a terra ai sensi dpr462/1,

-Dei controlli elettronici della massa di ogni strumento elettrico che avete in studio,

-Della verifica del Radiologico, endorale e tac.

-Di compilare sempre il registro dei farmaci, e dei prodotti in scadenza,delle sterilizzazioni in autoclave, dei test delle autoclavi da fare REGOLARMENTE OGNI 2/3 MESI.

-Verificare la cassetta del PS, la ricarica degli estintori, controllare le batterie del DEA, la carica della Bombola di Ossigeno, di Smaltire secondo le scadenze concordate i rifiuti ospedalieri o tossici

-DI AVERE PRONTI I DOCUMENTI RICHIESTI IN CASO DI UN CONTROLLO USL, ELIMINATE LA POLVERE,CHE I TUBI DI ASPIRAZIONE DEI RIUNITI SIANO SEMPRE PERVI E PULITI TRA OGNI PAZIENTE.

-VI CONSIGLIAMO DI AVERE ALMENO 7 TURBINE E 7 MANIPOLI E CAMBIARE PER OGNI PAZIENTE I PUNTALI DELLA SIRINGA DELL’ARIA.

-ALMENO 5 ABLATORI PER IL TARTARO OLTRE L’APPARECCHIATURA CHE L’IGENISTA USA IN ULTRASUONI.

-VI CONSIGLIAMO CONTROLLI REGOLARI SULL’IMPIANTO IDRICO DECALCIFICANTE E DISINFETTANTE, CHE SI COLLEGA AI RIUNITI E IN SALA DI STERILIZZAZIONE

La redazione Fuori dai Denti Odontoiatria

Ferrari Gino Eugenio

Lascia un commento